GSS - 263 Li/IM - Grotta della MELOSA/Tana FREIDA - GRUPPO SPELEOLOGICO SAVONESE

Cerca nel sito
Oggi è
sono le
Vai ai contenuti

Menu principale:

GSS - 263 Li/IM - Grotta della MELOSA/Tana FREIDA

IN GROTTA
Regione:Liguria
Provincia:Imperia
Comune:Pigna
Località:Colle della Melosa
Area Carsica:IM 6
Quota dellIngresso:1450 m slm
Dislivello:-215, + 38 m
Sviluppo Reale:1600 m



Geologia
La grotta si apre su una ripida parete di calcari nerastri del piano "Luteziano".

Avvicinamento
Da Arma di Taggia si sale lungo la valle Argentina fino a Molini di  Triora, quindi si svolta a sinistra fin quasi alla Colla di Langan. Qui  si gira a destra fino al Colle della Melosa, dopo la baita si prosegue  per altri 600 mt. di sterrato, e si scende a piedi nel bosco seguendo un  sentierino fino alla falesia di calcare, superato il vallone si risale  per circa 50 mt. e si arriva all'ingresso.

Descrizione Grotta
L'ingresso è suddiviso in due parti da una colonna di roccia,  attraverso una bassa galleria si accede dopo 30 mt. ad una sala. Sulla  destra una galleria porta al punto più alto della grotta a + 38 mt.  Proseguendo dalla sala si scende in una galleria con meandri; con  tecniche di contrapposizione si scende una fessura per raggiungere il  fondo della forra. Cento metri più avanti si incontra un'altra sala di  crollo, si continua sul fondo del meandro, risalendo solo nei passaggi  più stretti. Superato un laghetto si arriva a un pozzo di 5 mt. da  superare con una scaletta, da qui la galleria si restringe ma si  arricchisce di concrezioni. Raggiunto un secondo salto da superare in  corda doppia (si recupera la corda perchè il ritorno si effettua dalla  galleria superiore) si arriva subito su un altro saltino superabile  sempre in corda doppia, dopo la galleria si abbassa e diventa meno  ripida. Un difficile passaggio in una fessura porta ad una galleria  ricca di meandri e si supera un saltino in contrapposizione quindi si  procede a livello del soffitto in una galleria molto stretta. Si deve  superare un altro salto in corda doppia, poco dopo si arriva al bivio  con le gallerie superiori, da dove si può tornare verso l'uscita.



Liberamente tratto da:
Le Nostre Grotte - Guida speleologica ligure, Società Speleologica Italiana 1987: pag. 105  
 
Ultimo aggiornamento: 12/03/2019
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu